24 ore su 24

Sempre aperto

Via del Lavoro,71

Casalecchio di Reno, BO

051.0403774

info@lsholding.com

Confronta gli annunci

Home Staging: il make up immobiliare per vendere casa

Home Staging: il make up immobiliare per vendere casa

Anche l’occhio vuole la sua parte. Niente di più vero, soprattutto se si tratta di affari; quando si vuole vendere qualcosa a qualcuno, infatti, l’estetica è una parte fondamentale di ciò che proponiamo perché incide fortemente sulla sua valutazione complessiva.

Lo stesso vale per gli immobili: è inutile parlare di metratura, posizione o efficienza energetica se quello che vediamo non ci piace. Per questo motivo, se decidiamo di vendere casa, il primo passo è quello di renderla appetibile per i potenziali acquirenti.

L’Home Staging serve proprio a questo: valorizzare un immobile con l’obiettivo di venderlo nel minor tempo possibile.

Ma a cosa ci riferiamo, esattamente, quando parliamo di home staging?

Continua a leggere per scoprire tutto quello che c’è da sapere su questa nuova tendenza immobiliare.

Home Staging: valorizzare per vendere

Letteralmente home staging significa “mettere in scena la casa” (da home = casa e stage = palcoscenico) e fa riferimento a tutte quelle attività e tecniche messe in atto da professionisti col fine di migliorare l’aspetto di un immobile per agevolarne la commercializzazione.

Questo tipo di valorizzazione immobiliare nasce negli Stati Uniti negli anni 80 ma è solo molto tempo dopo, nel 2008 che arriva finalmente in Italia.

Negli ultimi anni, nonostante la crisi economica, l’home staging ha preso sempre più piede nel nostro paese fino a dar vita all’Associazione Professionisti Home Staging Italia, l’unica associazione italiana riconosciuta daLL’ International Association of Home Staging Professionals.

Il settore dello staging, in Italia, oggi sta crescendo in maniera esponenziale, grazie soprattutto agli ottimi risultati ottenuti nell’accorciare drasticamente i tempi di vendita degli immobili.

Ad alimentare il settore è stata, paradossalmente, la crisi del settore immobiliare, nella quale l’offerta di case ha superato di gran lunga la domanda, facendo precipitare i prezzi degli immobili verso il basso; quello che ci si propone con l’home staging è di far emergere, in mezzo alla concorrenza, una proposta immobiliare che abbia beneficiato delle attività di valorizzazione.

Recenti statistiche hanno portato alla luce come un immobile, preparato da uno stager professionista, venga venduto in media in 47 giorni, contro i 220 giorni di un immobile non valorizzato. Un dato davvero molto incoraggiante!

Ma in cosa consiste, praticamente, l’Home Staging?

Si tratta di presentare al meglio un appartamento, evidenziandone i punti di forza, ammobiliandolo, adornandolo e nascondo le debolezze per aumentarne il valore percepito. Se abbiamo, ad esempio, un immobile invenduto da mesi, questo viene preso in carico dai professionisti dell’home staging, rimesso a nuovo in tempi brevi, reinserito nel mercato e, quasi sicuramente, venduto nel giro di un paio di mesi.

Un processo in tre fasi

Il processo di home staging non si limita solo agli interventi fisici sull’immobile ma può essere ripartito in tre fasi fondamentali:

  1. Sopralluogo e progettazione: il professionista effettua un primo sopralluogo sull’immobile e ne fa un’analisi in termini di spazi, illuminazione, colori, punti di forza e criticità; tiene conto del mercato immobiliare, della posizione, del potenziale target e del budget a disposizione. Una volta effettuata questa analisi preliminare, l’home stager stilerà un progetto contenente, fra le altre cose, i tempi di realizzazione, i costi dell’intera operazione e il prezzo di vendita. All’interno del progetto viene, inoltre, redatto un piano di marketing nel quale vengono studiati gli annunci, le piattaforme e le proposte di comunicazione visiva (video, foto…).
  2. Home Staging virtuale: questa seconda fase non è sempre presente ma può risultare molto utile per immettere l’immobile subito nel mercato e iniziare ad attirare potenziali acquirenti, ancor prima di aver finito i lavori. Fanno parte dell’home staging virtuale le visite 3D dell’appartamento e l’home book, una sorte di presentazione di tutti gli arredi e i materiali necessari per l’ultima fase del progetto.
  3. Home Staging fisico: questa terza e ultima fase è utile sia ai proprietari sia alle persone interessate all’immobile; i primi riusciranno a vendere la propria casa velocemente e ad un prezzo migliore, i secondi potranno capire, senza sforzi di immaginazione, come può essere arredato l’appartamento nel modo migliore. Qualche esempio delle attività svolte dall’home stager? Utilizzo di specchi e colori adatti per dare luce a un ambiente poco luminoso, allestimento creativo di ogni stanza cercando di fornire un’identità all’immobile, disposizione dei mobili nella maniera più funzionale rispetto all’utilizzo, alle finestre e alle prese di corrente.

La buona presentazione di un immobile regalerà sensazioni positive ai potenziali compratori, spingendoli ad acquistare sull’onda dell’emotività.

Spazio Casa valorizza il tuo immobile

Spazio Casa mette a disposizione del tuo immobile un servizio di Home Staging che ti permetterà di vendere o affittare casa in modo facile, veloce e redditizio.

Un/a professionista del settore effettuerà un primo sopralluogo valutativo al quale seguirà la progettazione e la messa in atto di un lavoro altamente personalizzato, capace di esaltare i punti di forza della tua abitazione.

Che aspetti? Compila il form per avere ulteriori informazioni riguardo al servizio di home staging per il tuo immobile.

[contact-form-7 404 "Not Found"]

 

 

 

 

img

LuigiSghinolfi

Post correlati

Bonus mobili ed elettrodomestici: novità del 2019

L'Agenzia delle Entrate  ha aggiornato la guida Bonus mobili ed elettrodomestici, a fronte delle...

Continua a leggere
di LuigiSghinolfi

Partecipa alla discussione